Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

No Strings Left: "La Prise de la Bastille"

  • Scritto da Orasputin

no strings left

no strings left - no strings left
Ascoltando gli italianissimi No Strings Left si potrebbe ipotizzare una sorta di congiunzione fra due generazioni di musica punk, quella irruente e necessaria dei Clash e un'altra, cool e di stampo revival, tipica di nuove realtà quali Libertines e Arctic Monkeys.

Introdotto da una dichiarazione tratta dal Manifesto del Futurismo di Filippo Tommaso Marinetti, “La Prise de la Bastille” è un disco evocativo sin dal titolo, una presa di posizione forte, sorretta da tematiche intense capaci di dare una scossa alla polvere nelle nostre coscienze. Costantemente tirato in ballo è l’immaginario “do it yourself”, di cui la band dimostra di aver assimilato l’ABC filosofico: autoproduzione e presa diretta. Azzardando un paragone, pensate ai Maximo Park cresciuti in pieno punk ’77. Musicalmente, è la concretezza a farla da padrone.

Arrangiamenti scarni, aggressività di fondo, chitarre taglienti e una manciata di autentiche perle: “Little Song to Dance to” è un mid tempo degno dei Fugazi di “Repeater”, “November” una canzone che spazza via tutta l’inconsistenza degli ultimi lavori dei Babyshambles, con formidabili accelerazioni a metà percorso. “Wastin Time”, invece, riporta l’ascoltatore ai fasti dei Libertines di “Up The Bracket”, mentre “Get Me Out” è il singolone power rock di turno. Le chitarre sguaiate e gli arrangiamenti quasi post rock di “Manage Your Beauty” giocano la carta della personalità, in attesa di scossoni futuri. Ottima anche la produzione, poco gommosa e senza fronzoli. I No Strings Left, sempre in bilico tra vecchio e nuovo e con l’occhio incazzato verso il futuro, danno prova di aver assimilato la lezione dei maestri. “La Prise de la Bastille” è un piccolo manifesto punk (pensante) che parte dall’Italia.

 

Contatti: http://www.myspace.com/nostringsleft

 

Info:

New Model Label, 2010

Rock

 

Tracklist:

01. Avant la bataille

02. No strings left

03. East of the sun

04. Campaign

05. November

06. Manage your beauty (olvidate)

07. Wastin' time

08. Little song to dance to

09. The eternal promise of charm

10. Un istante prima

11. Get me out

12. Outro