Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Guida al Future Film Festival 2013

Se siete a Bologna da Venerdì 12 a Mercoledì 17 Aprile, inutile dirvi dove dovreste essere. Il Future Film Festival è una delle rassegne dedicate al cinema d'animazione (e non solo) più importanti d'Europa. Anche quest'anno non mancheranno gli incontri, gli ospiti prestigiosi e soprattutto le anteprime esclusive.

Dislocato tra il Cinema Lumiere, la Biblioteca Sala Borsa, il Laboratorio di Culture Creative Start e la Scuderia Bentivoglio, un programma a metà tra bombe e chicche internazionali, premi prestigiosi (l'immancabile Platinum Grand Prize), eventi tematici (da non perdere quello dedicato alla riedizione in 3D del film Pixar “Monster Inc.”) e workshop focalizzati sulle tecniche cinematografiche del genere.

In occasione di uno degli eventi di punta del panorama festivaliero tricolore, noi Osservatori Esterni vi presentiamo una selezione di 10 film da non perdere se capitate da quelle parti. Per il programma completo leggete qui.

Le anteprime fuori concorso:

“Rainbow Fireflies” di Kounosuke Uda, Animazione, Giappone, 2011

Kounosuke Uda ci trasporta in una splendida dimensione fatta di sogni, sentimenti e viaggi nel tempo. Più che un semplice Anime un gioiellino del cinema d'animazione. Grandissima attesa.

“Crulic- The Path to Beyond” di Anca Damian, Animazione, Romania/Polonia, 2011

“Polonia, 11 luglio 2007. Il portafoglio di un importante giudice polacco, contenente alcune carte di credito, viene rubato. Daniel Claudiu Crulic, cittadino rumeno, viene incolpato del furto.”
Il dramma dell'ingiustizia giudiziaria diventa un film d'animazione destinato a far riflettere. Da non perdere.

“The Lords of Salem” di Rob Zombie, Horror, Usa, 2012

Anteprima italiana per la devastante e attesissima pellicola di Rob Zombie. Inutile dirvi altro!

“Evil Dead” di Fede Alvarez, Horror, Usa, 2013

Rielaborazione del classicone Horror di Sam Raimi. Nella nuova versione de “La Casa”, il posto del mitico Ash Williams viene preso da Mia, giovanissima e agguerrita donzella. Staremo a vedere.

I film in concorso (Platinum Grand Prize):

“O Apostolo” di Fernando Cortizo, Animazione, Spagna, 2013

Paura, plastilina e Stop Motion: Accoppiata vincente. Il regista spagnolo Fernando Cortizo ci regala una storia affascinante e avvincente allo stesso tempo. “La storia narra del viaggio di Ramón un detenuto scappato di prigione e rifugiatosi in un isolato villaggio di montagna lungo il “Cammino di Santiago”. Interesse a mille!

“The Life of Budori Gusuko” di Gibasuro Sugii , Animazione, Giappone, 2012

Altro gioiellino dal vastissimo panorama dell'animazione giapponese, “The Life of Boduri Gusuko” narra le vicende di un “gattone” umanoide in procinto di salvare la popolazione da una terribile glaciazione. “Un racconto di educazione intrisa di ambientalismo, che riflette sul posto che occupiamo nel mondo”.

“A Liars autobiography: The Untrue Story of Monty Pyton's Graham Chapman 3D” di Bill Jones, Ben Timlett e Jeff Simpson, Animazione, Regno Unito, 2012

Più che un documentario si tratta di follia pura, ma non poteva essere altrimenti. Per mettere in scena la vita “dell' unico Monty Python morto” Graham Chapman, il trio di registi composto da Bill Jones, Ben Timlett e Jeff Simpson, è riuscito nell' intento di mischiare diverse tecniche di animazione, contributi eccellenti alle voci (Michael Palin, Terry Gilliam e Cameron Diaz) e soprattutto una vagonata di umorismo e situazioni al limite dell'assurdo. Imperdibile.

“Consuming Spirits” di Christopher Sullivan, Animazione, Usa 2012

Un vero e proprio romanzo formato animazione. La pellicola di Christopher Sullivan mischia narrazioni contorte, piccole tragedie familiari e suggestioni psicologiche. Il trailer è un piccolo capolavoro. Grandi aspettative.

 

Rassegna Follie Notturne:

“Dead Sushi” di Noboru Iguchi, Splatter, Giappone, 2012

E se invece di mangiarvi un succulento quanto microscopico pezzettino di pesce fresco, fosse lo stesso Sushi a divorare voi? Noboru Iguchi è un garanzia: Violenza, non sense e tanto, ma tanto sangue. Se volevate dei motivi per essere a Bologna in quei giorni, direi che “Dead Sushi” ve ne offre di ottimi.

Cockney vs Zombie di Matthias Hoene, Horror/Commedia, Regno Unito, 2012

Sulla scia de “L'Alba dei Morti Dementi, gli zombie continuano ad infestare il Regno Unito. Anche in questo caso, i non morti si trovano di fronte un gruppo di balordi appartenenti alla Working Class britannica. Plagio spudorato o bomba di ironia e divertimento? Staremo a vedere.