Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

David di Donatello 2013: tutti i vincitori

la migliore offertaAnnunciati i vincitori del premio cinematografico David di Donatello.

Trionfo per Giuseppe Tornatore, con il suo thriller raffinato “La migliore offerta”, che si aggiudica ben sei statuette, tra cui miglior film e regia. Quattro statuette tecniche a Daniele Vicari, con “Diaz”, mentre a “Reality” di Matteo Garrone vanno quelle per la fotografia, trucco e acconciatura.

Una lunga giornata di festa per il cinema italiano.

Buona scoperta!

 

- Miglior Film: “La migliore offerta”, di Giuseppe Tornatore

- Miglior regista: Giuseppe Tornatore, con “La migliore offerta”

- Miglior regista esordiente: Leonardo Di Costanzo per “L'intervallo”

- Miglior sceneggiatura: Roberto Andò e Angelo Pasquini, con “Viva libertà

- Migliore produttore: Domenico Procacci, per “Diaz” di Daniele Vicari

- Migliore attrice protagonista: Margherita Buy, per “Viaggio sola” di Maria Sole Tognazzi

- Migliore attore protagonista: Valerio Mastandrea, ne “Gli equilibristi”, di Ivano De Matteo

- Migliore attrice non protagonista: Maya Sansa, ne “La bella addormentata” di Marco Bellocchio

- Migliore attore non protagonista: Valerio Mastandrea, ne “Viva la libertà” di Roberto Andò

- Migliore direttore della fotografia: Marco Onorato, per “Reality” di Matteo Garrone

- Migliore musicista: Ennio Morricone, per “La migliore offerta” di Giuseppe Tornatore

- Migliore canzone originale "Tutti i santi giorni", di Paolo Virzì, con la canzone "Tutti i santi giorni": musica e testi di Simone Lenzi, Antonio Bardi, Giulio Pomponi, Valerio Griselli, Matteo Pastorelli e Daniele Catalucci interpretata da Virginiana Miller

- Migliore scenografo: Maurizio Sabatini, Raffaella Giovannetti, per "La migliore offerta" di Giuseppe Tornatore

- Migliore costumista: Maurizio Millenotti, per "La migliore offerta" di Giuseppe Tornatore

- Migliore truccatore: Dalia Colli, per “Reality” di Matteo Garrone

- Migliore acconciatore: Daniela Tartari, per “Reality” di Matteo Garrone

- Migliore montatore: Benni Atria, con “Diaz” di Daniele Vicari

- Miglior fonico di presa diretta: Remo Ugolinelli, Alessandro Palmerini, con "Diaz" di Daniele Vicari

- Migliori effetti digitali Storyteller: Mario Zanot, in "Diaz" di Daniele Vicari

- Miglior film dell'Unione Europea “Amour” di Michael Haneke

- Miglior film straniero: “Django unchained” di Quentin Tarantino

- Miglior cortometraggio: “L'esecuzione” di Enrico Iannaccone

- Miglior documentario di lungometraggio: “Anija-La nave” di Roland Sejko

- David giovani: "La migliore offerta" di Giuseppe Tornatore

- David alla carriera: Vincenzo Cerami