Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

I 100 Libri del Secolo secondo Le Monde

Quali sono i libri più belli del XX secolo? Ce lo dice Le Monde, con un sondaggio realizzato nel 1999.

Di una lista preliminare di 200 titoli, creata da librerie e giornalisti, 17.000 francesi votarono per rispondere alla domanda: "Quali libri sono rimasti nella vostra memoria?". Nella memoria dei francesi sono rimasti per lo più titoli di opere francesi (ma va'?).

E nella vostra di memoria, che libro si è impresso?

Quali sono, secondo voi, "I Migliori Libri del '900"?

 

1. “Lo straniero”, Albert Camus (1942)

2. “Alla ricerca del tempo perduto”, Marcel Proust (1913–1927)

3. “Il processo”, Franz Kafka (1925)

4. “Il piccolo principe”, Antoine de Saint-Exupéry (1943)

5. “La condizione umana”, André Malraux (1933)

6. “Viaggio al termine della notte”, Louis-Ferdinand Céline (1932)

7. “Furore” di John Steinbeck (1939)

8. “Per chi suona la campana”, Ernest Hemingway (1940)

9. “Il Grande Meaulnes”, Alain-Fournier (1913)

10. “La schiuma dei giorni”, Boris Vian (1947)

 

11. “Il secondo sesso”, Simone de Beauvoir (1949)

12. “Aspettando Godot”, Samuel Beckett (1952)

13. “L'essere e il nulla”, Jean-Paul Sartre (1943)

14. “Il nome della rosa”, Umberto Eco (1980)

15. “Arcipelago Gulag”, Aleksandr Solženicyn (1973)

16. “Paroles”, Jacques Prévert (1946)

17. “Alcools”, Guillaume Apollinaire (1913)

18. “Il Loto Blu” Hergé (1936)

19. “Diario”, Anne Frank (1947)

20. “Tristi tropici”, Claude Lévi-Strauss (1955)

 

21. “Il mondo nuovo”, Aldous Huxley (1932)

22. “1984”, George Orwell (1949)

23. “Asterix il gallico”, René Goscinny e Albert Uderzo (1959)

24. “La cantatrice calva”, Eugène Ionesco (1952)

25. “Tre saggi sulla teoria sessuale”, Sigmund Freud (1905)

26. “L'Opera al nero” Marguerite Yourcenar (1968)

27. “Lolita”, Vladimir Nabokov (1955)

28. “Ulisse”, James Joyce (1922)

29. “Il deserto dei Tartari”, Dino Buzzati (1940)

30. “I falsari”, André Gide (1925)

 

31. “L'ussaro sul tetto”, Jean Giono (1951)

32. “Bella del Signore”, Albert Cohen (1968)

33. “Cent'anni di solitudine”, Gabriel García Márquez (1967)

34. “L'urlo e il furore“, William Faulkner (1929)

35. “Thérèse Desqueyroux”, François Mauriac (1927)

36. “Zazie nel metro”, Raymond Queneau (1959)

37. “Sovvertimento dei sensi”, Stefan Zweig (1927)

38. “Via col vento”, Margaret Mitchell (1936)

39. “L'amante di Lady Chatterley”, D. H. Lawrence (1928)

40. “La montagna incantata” (La montagna magica), Thomas Mann (1924)

 

41. “Buongiorno Tristezza”, Françoise Sagan (1954)

42. “Il silenzio del mare”, Vercors (1942)

43. “La vita, istruzioni per l'uso”, Georges Perec (1978)

44. “Il mastino dei Baskerville”, Arthur Conan Doyle (1901–1902)

45. “Sotto il sole di Satana”, Georges Bernanos (1926)

46. “Il grande Gatsby” F. Scott Fitzgerald (1925)

47. “Lo scherzo”, Milan Kundera (1967)

48. “Il disprezzo” Alberto Moravia (1954)

49. “L'assassinio di Roger Ackroyd” (Dalle nove alle dieci), Agatha Christie (1926)

50. “Nadja” André Breton (1928)

 

51. “Aurélien”, Louis Aragon (1944)

52. “Le Soulier de satin”, Paul Claudel (1929)

53. “Sei personaggi in cerca d'autore”, Luigi Pirandello (1921)

54. “La resistibile ascesa di Arturo Ui”, Bertolt Brecht (1959)

55. “Venerdì o il limbo del Pacifico”, Michel Tournier (1967)

56. “La guerra dei mondi” H. G. Wells (1898)

57. “Se questo è un uomo”, Primo Levi (1947)

58. “Il Signore degli Anelli”, J. R. R. Tolkien (1954–1955)

59. “Viticci”, Colette (1908)

60. “Capitale de la douleur”, Paul Éluard (1926)

 

61. “Martin Eden”, Jack London (1909)

62. “Una ballata del mare salato”, Hugo Pratt (1967)

63. “Il grado zero della scrittura”, Roland Barthes (1953)

64. “L'onore perduto di Katharina Blum” Heinrich Böll (1974)

65. “La riva delle Sirti”, Julien Gracq (1951)

66. “Le parole e le cose”, Michel Foucault (1966)

67. “Sulla strada”, Jack Kerouac (1957)

68. “Il viaggio meraviglioso di Nils Holgersson”, Selma Lagerlöf (1906–1907)

69. “Una stanza tutta per sé”, Virginia Woolf (1929)

70. “Cronache marziane”, Ray Bradbury (1950)

 

71. “Il rapimento di Lol V. Stein”, Marguerite Duras (1964)

72. “Il verbale”, J. M. G. Le Clézio (1963)

73. “Tropisme”, Nathalie Sarraute (1939)

74. “Diario”, Jules Renard (1925)

75. “Lord Jim”, Joseph Conrad (1900)

76. “Scritti”, Jacques Lacan 1966

77. “Il teatro e il suo doppio”, Antonin Artaud (1938)

78. “Nuova York” (Manhattan Transfer), John Dos Passos (1925)

79. “Finzioni” Jorge Luis Borges (1944)

80. “Moravagine”, Blaise Cendrars (1926)

 

81. “Il generale dell'armata morta”, Ismail Kadare (1963)

82. “La scelta di Sophie”, William Styron (1979)

83. “Romancero gitano”, Federico García Lorca (1928)

84. “Pietro il Lettone”, Georges Simenon (1931)

85. “Notre Dame des Fleurs”, Jean Genet (1944)

86. “L'uomo senza qualità”, Robert Musil (1930–1932)

87. “Fureur et mystère”, René Char (1948)

88. “Il giovane Holden”, J. D. Salinger (1951)

89. “Niente orchidee per miss Blandish”, James Hadley Chase (1939)

90. “Blake e Mortimer”, Edgar P. Jacobs (1950)

 

91. “I quaderni di Malte Laurids Brigge”, Rainer Maria Rilke (1910)

92. “La modificazione”, Michel Butor (1957)

93. “Le origini del totalitarismo”, Hannah Arendt (1951)

94. “Il maestro e Margherita”, Michail Afanas'evič Bulgakov (1967)

95. “Crocifissione in Rosa”, Henry Miller (1949–1960)

96. “Il grande sonno” Raymond Chandler (1939)

97. “Amers”, Saint-John Perse (1957)

98. “Gaston”, André Franquin (1957)

99. “Sotto il vulcano”, Malcolm Lowry (1947)

100. “I figli della mezzanotte”, Salman Rushdie (1981)

 

Articoli Correlati:

I 100 Libri Più Influenti Mai Scritti

I Migliori Libri del '900

I 50 Libri del Decennio