Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Cosa mettere in valigia (se sei un lettore compulsivo)

book travel

book-travel - book travel


Ansia da valigia
? Liste e liste di cose da portare vi fanno rabbrividire anche con 40 gradi all'ombra? Concedetevi pure una bella doccia fredda, perché fare la valigia non è mai stato così facile. Al bagaglio a mano pensiamo noi.

Se siete tra coloro che non possono stare lontani da un libro nemmeno per un minuto, questa è la guida che fa per voi. Come preparare la valigia da lettore e partire felici. Che andiate a Parigi, Londra, Barcellona, la regola è una sola: lettura. Pause pranzo, attese davanti alla toilette, caffè, treno, aereo, metropolitana: di viaggio in viaggio, il momento è sempre propizio per estrarre dallo zaino il miglior compagno di avventure che si possa desiderare.

Cose da mettere assolutamente in valigia se sei un lettore compulsivo:

Libri
il numero perfetto per qualsiasi meta è tre. Un classico intramontabile, che ci accompagni lungo il tragitto, come "Lo straniero" di Camus andrà sempre bene. Una raccolta di racconti, come "Cattedrale" di Carver, è perfetta per i tempi morti, tra un piano e l'altro del Louvre. Infine, un graphic novel in fila alla Tate Modern è quello che ci vuole per non farsi prendere dal panico: e qui ci sta tutto Zerocalcare con il suo esilarante "L'elenco telefonico degli accolli".

Luce da lettura (ce ne sono di tutte le marche e dimensioni: l'importante è che faccia quello che deve fare, ovvero metterci in condizione di leggere anche nelle catacombe).

Lista delle librerie da visitare (per la felicità del malcapitato di turno, che vi accompagna).

Lista dei libri da comprare (città che vai, libro che compri. Consigliabile, per i casi più disperati, il paccocelere internazionale: il modo più veloce e sicuro per spedire fino a 30 kg in oltre 220 paesi).

Segnalibro (per chi aborra piegare gli angoli delle pagine, il segnalibro è d'obbligo, soprattutto in vacanza, quando la lettura è a spizzichi e bocconi. Ognuno ha il suo: foglio di carta igienica o lista della spesa, ancora meglio che non il classico Monet. Siate un po' creativi).

eBook reader (se siete tra coloro che “la tecnologia sempre e comunque”, basterà questo comodo strumento per leggere qualsiasi cosa in qualsiasi momento e senza bisogno di alcuna luce aggiuntiva. Il rischio è quello di passare la vacanza con gli occhi su uno schermo, quindi è sconsigliato nella maniera più assoluta).