Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

O.E. Confidential: DANI MALE

  • Scritto da Orazio Martino

dani male

dani male - dani male
Comprensibile che il suo nome sia stato bandito dal circuito democristiano dei locali italiani, e il suo sfottò – "uomo materasso" – ignorato da mezza scena indipendente italiana. O.E. Confidential a Dani Male: troppo scomodo per stare sulla bocca di tutti, fottutamente geniale per passare completamente inosservato. Buona lettura.

 

1. La tua biografia in tre canzoni

- "Sister Ray" Velvet Underground, "Chartered Trips" Husker Du, "Arnold Layne" Pink Floyd.

 

2. Ultimo (grande) concerto visto

- Lou Reed, "Berlin Tour" ad Arezzo. Detta così sembra un live del 1973 e invece era il 2007. Ho apprezzato soprattutto il palco pieno di televisori con le parole di "Berlin" in stile "Karaoke" di Fiorello. Lou Reed si è drogato troppo.

 

3. Una frase da t-shirt

- "Per quanto rum puoi mettere su uno stronzo sempre merda rimane, non diventa nu babà" (detto napoletano suggeritomi dall'amico scrittore Domenico Cosentino).

 

4. La psichedelia in un disco

"The Madcap Laughs" Syd Barrett. Perchè lui è lui e noi non siamo 'n cazzo. Mi manca.

 

5. La band più sopravvalutata del momento (motiva la tua scelta)

- I Cani. Perchè se ti produce un giornalista del Mucchio hai più possibilità di ottenere recensioni di cortesia e diventare un caso riscaldando un piatto di spaghetti all'Amatriciana. A proposito, tra Max Stefani e Federico Guglielmi continuo a preferire Lester Bangs...

 

6. La band più sottovalutata del momento (motiva la tua scelta)

- Sicuramente i Black Sabani, penalizzati dal loro aspetto fisico e da un bassista che parla solo di cadaveri!

 

7. Una frase da t-shirt

- "Fono folo ftafera fenfa di te" (un pacifista).

 

8. Ultimo romanzo letto

- La biografia di Barbara D'Urso.

 

9. Il tuo piatto preferito

- Frittelle di Baccalà.

 

10. La canzone più bella degli anni Novanta

- "Dirt in the ground" Tom Waits; la bara di Kurt Cobain.

 

11. Se la tua vita fosse un film, chi sarebbe il regista?

- Senz'altro Jim Jarmusch. No Wave, tempi morti, situazioni sbagliate, bianco e nero, notte, incomunicabilità, beh...sono alcuni dei miei comandamenti.

 

12. Il più grande conduttore televisivo italiano dopo Gigi Sabani

- Mike Bongiorno, ho rubato io la salma.


13. Rapporto con le tecnologie

- Spam e vaffanculo / vaffanculo e Spam! Quanti "mi piace" valgo?

 

14. I tuoi idoli d'infanzia

- Alessandro Del Piero, Michael Schumacher, Mark Knopfler, Michael Jackson, Robert Miles.

 

15. La scena di un film che riguarderesti all'infinito

- L'attacco dell'aeroplano in "Intrigo internazionale". Dura tantissimo........