Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Zombiero Martin: Sell Your Soul to the Butcher EP

“Serrungarina i'm coming home, you don't respect me”.

Vi avverto questa non è una recensione, molto probabilmente si trasformerà in un patetico sproloquio su come è “difficile” la vita in un piccolo paese di campagna, quindi se non vi interessa, andate oltre.

Zombiero Martìn aka Stefano Gasparini è un giovane cantautore di Fano, dedito a creare malinconiche composizioni, a metà tra la Dark Wave più melodica, il Noise Rock e una chiarissima attitudine al LO-FI.

Serrungarina dista 18 Km dalla cittadina marchigiana, ed è un borgo di circa 200 abitanti disperso nel bel mezzo della vallata del Metauro. Ora come mai abbia deciso di dedicare un brano di “Sell Your Soul to The Butcher” a questo luogo dimenticato da Dio, bisogna chiederlo solo a lui. Resta il fatto che al sottoscritto sono sgorgate le lacrime. “King of Serrungarina” è una ballata cupa e distorta sulle cose che ami o odi, e che nel bene e nel male fanno parte di te, già questo basta e avanza. Non sono mai andato al bar a ubriacarmi alle sette del mattino, non ho mai avuto un Apecar elaborato dai colori improponibili, odio le bocce e queste quattro mura, ma la vita di provincia mi appartiene.

Il resto dell'EP scivola su questi toni, tra watt e malinconia a palate. Nulla di innovativo e sensazionale, ma con effetti benefici e inaspettati in questo inverno triste e desolato. Lo ammetto, sono un fottuto egoista e mi piace parlarmi addosso, ma date una possibilità a Zombiero Martìn e alla sua orda di non morti. Non ve ne pentirete!

Info:

Autoprodotto, 2012

Dark Wave/ Post Punk

 

Contatti: http://www.facebook.com/ZombieroMartin?fref=ts

 

Tracklist:

01-Ludo

02-You're Hangover

03-King of Serrungarina

04-Tiger Woods