Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

STRi: A T O M

  • Scritto da Massimo Piluso
stri Ricalcando le vie assolate e le immancabili traiettorie melodiche di "Canyon", gli STRi depositano il loro secondo album composto da una solida plancia elettronica e post rock, con terrazzamenti di beats mitteleuropei insaporiti da profumi adriatici. Atom è lo sposalizio ideale di due anime sonore diverse, due vie che si fondono senza cernita.

L'open track "Viaggio 1" è un galleggiamento di boe elettroniche dove sono ancorati charleston, gibson e residui vocali di Canyon. Dalla cambusa fuoriuscite profumate di chillwave arrivano come un refolo con "Crystal". Poi scende "La neve tropicale". Un percorso ineludibile di solo andata dal frigo all'amaca. Ma c'è da tagliare l'erba. Caffè greco e "Fajita" randellano il corpo addormentato senza sgarrare un colpo in 4/4. Lo shoegaze onirico di "Pigiama" è il marchio STRi. Una distesa brulla dove roventi accordi sciolgono sentieri vocali e cubetti di ghiaccio idm. "Acqua/cenere" è una lenta, lunga, intima discesa ipnotica verso il fondale ambient che accenna a trasformarsi in un acido trip hop, omaggio gradito ai tizi di Bristol. Da probabili set di John Hopkins e Moderat viene fuori "Salvia", wobble bass teutonica che rimpalla dai laptop alle converse estive. La fattiva e performante "Denti" surriscalda le gole dello sciame. Techno synth a marcia alta. "Estelle" inietta una scarica di soddisfazioni per le ghiandole surrenali. E per i dj che la scagliano nelle balate. I tori di pamplona senza capestro. Infine lei. La polinesiana "Opa", che saluta mentre abbandoni il resort. Collana di fiori, e cimeli di Israel Kamakawiwo'ole.

Un album dove l'estatico romanticismo chillwave riempie gli spazi delle strutture più dure e spigolose della techno. "A T O M" è l'iconografia del mandorlo in fiore con i semi di capsicum dentro. Per i talentuosi fanesi lo stage è finito. Contratto a progetto per il Sonar di Barcellona?

Info:
Synth Records, 2014
Dream club, Elettronica, Post rock


Contatti:
https://www.facebook.com/stristri

Tracklist:
1. Viaggio#1
2. Crystal
3. La Neve Tropicale
4. Fajita
5. Pigiama
6. Acqua/Cenere
7. Salvia
8. Denti
9. Estelle
10. Opa