Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

CORRADO MERAVIGLIA: Parlo Sempre Con Le Persone Sbagliate

  • Scritto da Orazio Martino

corrado meraviglia Quella di Corrado Meraviglia, 42 anni da Savona, è la parabola chiave dei giorni nostri. Dieci, venti o quarant'anni fa difficilmente se ne sarebbe potuto parlare: le sue lettere – come le sue mail - sarebbero state cestinate o confinate senza via di scampo, e la sua musica, trasognante e malinconica, giudicata troppo ostica dal circuito delle grandi major.

Ma oggi i tempi sono cambiati, e a farla volentieri da padrone sono quelle canzoni registrate e gelosamente conservate nell'intimità di un monolocale, fra un turno di lavoro e l'altro, con i fatidici quattro accordi a spezzare lo stress di un esistenza sempre in bilico. Ed è qui che si colloca "Parlo Sempre Con Le Persone Sbagliate", opera prima di Corrado Meraviglia, songwriter dal cognome affascinante e le chitarre – ora acustiche, ora distorte – ad illuminare il cielo notturno di un cantautorato di confine, che si snoda su trame suadenti per affondare dentro liriche da KO emozionale.

Un Vasco Brondi forzatamente intimo e underground, un Ivano Fossati in salsa indie rock, o più semplicemente una chicca cantautorale nell'era degli internauti e della fruzione digitale.

Sponsorizzano gli specialisti in materia de La Fame Dischi, quasi l'emblema di un meccanismo tutto nuovo di concepire e assolvere i peccati musicali. A partire, naturalmente, dal download gratuito di questo disco, da scaricare senza rischiare la galera cliccando QUI.

Voto: 7

 

Info:

La Fame Dischi, 2012

Cantautorato

 

Contatti: http://www.lafamedischi.tk/


Tracklist:

01 - La tua vita

02 - Un nuovo inverno

03 - Quattro anni a roma

04 - Graffi

05 - Avamposto 31

06 - Come il mattino

07 - Non mi piace (la tua vita elettrificata)

08 - Con te

09 - 01.00 am

10 - Un’altra giornata carica di buone intenzioni

11 - Happy end