Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

La quarantena di Anna Carol: live a sorpresa per il vicinato

  • Scritto da Gli Osservatori Esterni
anna carol
anna carol - anna carol

Stiamo vivendo un momento storico surreale, un sovraccarico di sofferenza e paura difficilmente descrivibili, ma non si può non guardare avanti. Di come e quando torneranno ad una (nuova?) normalità le nostre vite è l'incognita più grande, non avere nessuna certezza fa paura. Ogni persona inizia ad immaginare come sarà la sua ripartenza, che significherà riaffrontare la quotidianità, ritrovare il contatto con gli altri, potersi riabbracciare. Diventa soprattutto una speranza. Ogni settore lavorativo immagina come potrà uscire da questa crisi, come potrà lentamente far ripartire le proprie attività. Tra questi c'è il mondo dello spettacolo, il primo a fermarsi e chissà quando potrà ripartire, forse direttamente nel 2021. Di questo settore fanno parte tutti i lavoratori coinvolti nello show business che operano dietro le quinte, curando la produzione, la tecnica, la logistica o la promozione di un evento. Ci sono naturalmente anche gli artisti, specialmente quelli emergenti, che stanno affrontando un percorso fatto di tappe lunghe, la cosiddetta gavetta. Per gli artisti emergenti suonare dal vivo è vitale, è il momento più importante per portare la propria musica al pubblico e far conoscere le proprie canzoni. Per loro l'attività live è ancor più importante di un qualsiasi artista già affermato. In questi giorni si sono fatta diverse ipotesi su come ripartire, dai concerti in modalità drive-in, l'evoluzione - più sensata -dei bike-in, c'è chi pensa ai concerti a domicilio.

Anna Carol è una giovane cantautrice che, in un giorno qualsiasi di quarantena, sabato 2 maggio 2020, decide di scendere nel cortile del suo palazzo di Bolzano ed improvvisare un concerto per tutti i suoi vicini. Una scelta spontanea, che ci riporta ad un momento di condivisione al quale non siamo più abituati. È emozionante vedere come persone di ogni età si siano lasciate trasportare dalla bellezza della musica, dal desiderio di un artista di volere riprendersi il bisogno di comunicare con le proprie canzoni. Dietro a quelle mascherine finalmente la serenità e la libertà di godersi un momento privo di pensieri, trovando un momento di incontro e di socializzazione dopo tanto tempo chiusi nelle proprie quattro mura.

Anna Carol proprio durante questo periodo di lockdown ha pubblicato "Evoluzione", il nuovo EP fatto di canzoni che raccontano il suo cambiamento, il suo ritorno in Italia dopo 7 anni vissuti all'estero. Quell'evoluzione che dobbiamo tutti ora affrontare con la forza di trovare nuova energia, nonostante le difficoltà del presente. Un artista non può essere appagato soltanto da esibizioni in streaming, ha bisogno di far vibrare la propria anima di fronte ad un pubblico che vuole emozionarsi, che vuole sorridere, vuole vivere un'esperienza collettiva.

Un semplice concerto fatto di chitarra e voce, improvvisato in un cortile, ci regala davvero ciò di cui ora abbiamo bisogno e ci aiuta a rispondere alle moltissime domande che ci poniamo su come la musica debba ripartire e di che ruolo abbia nella nostra società.  

Guarda il video del live a sorpresa dal cortile

Guarda il videoclip di "Quando Tornerai"


Ascolta il primo EP di Anna Carol su Spotify