Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Eyes, il nuovo singolo di Pier Bernardi

  • Scritto da Gli Osservatori Esterni
pier bernardi
Dopo la pubblicazione nel mese di maggio di “Black and “White”, è ora disponibile il nuovo singolo di Pier Bernardi feat. Prudence dal titolo "Eyes". Il bassista e compositore emiliano prosegue così il suo percorso di pubblicazioni di brani ad anticipare l'uscita del suo secondo album in studio.

Come per il precedente singolo anche qui Pier Bernardi si affida alla cantante Prudence, confermando così la svolta artistica rispetto il suo precedente lavoro discografico (il debut "Re-Birth" pubblicato da IRMA records nel 2017) che si presentava come un disco totalmente strumentale.

Pubblicato da Esagono Dischi con edizioni Muki, "Eyes" viene qui presentata nella sua versione live durante il concerto al Teatro Asioli di Correggio e parla di come i nostri occhi possono essere realmente un mezzo per comunicare con gli altri ma anche per comprendere meglio noi stessi e il mondo che ci circonda.

"Per questo brano ho voluto esprimere quello stato di stupore che viene quando finalmente ci si ferma e ci si guarda intorno. I dettagli che emergono, la vita intorno a te che si manifesta nella sua crudele bellezza. Essere parte del tutto in un senso di armonia tra chi guarda ed il mondo naturale circostante" (Prudence)

"Eyes, racconta di come gli occhi non siano solo un mezzo per vedere il mondo ma anche un modo per 'farsi capire', per far capire agli altri il nostro stato d’animo. Ne è un esempio quello che ci è successo con il Covid: Tutti indossavamo e tutt’ora indossiamo le mascherine e l’unico modo, o perlomeno il più sensibile e profondo, per farsi capire e a nostra volta capire gli altri è proprio attraverso lo sguardo. Occhi sì come specchio dell’anima, ma anche come modo di esser resilienti, capire ed essere capiti". (Pier Bernardi)


Credits:
Compositore Musica: Pier Bernardi
Autrice testi: Prudence
Etichetta: Esagono dischi
Edizioni: Muki Edizioni

Bio
La carriera artistica di Pier Bernardi, dopo una lunga esperienza nel mondo del rock, si è raffinata negli ultimi anni grazie alle collaborazioni ed ai lavori svolti con rinomati musicisti italiani ed internazionali. Nel 2012 suona con la storica band italiana Rats nel Metafisico equivoco tour. Scrive il brano "Senza tremore" (vincitore dei Parma Awards 2014), l’intero album "Attimi" dei Malastrana, l’album "Esaltanoica" con l’indie band Il Pianto di Azzurra e molte canzoni per Tiziana Ghiglioni (Premio Tenco) incluse nell’album "Akai Seta No Namira".
Poi arriva l’esperienza con gli Art of Frequency, un ambizioso progetto di ricerca musicale e scientifica in cui i suoni diventano parte integrante delle conferenze del Prof. Michele Vallisneri (NASA astrophysicist and researcher at the Jet Propulsion Laboratory in Pasadena – California) riguardanti le ultime scoperte scientifiche sul cosmo.
Pier ha affiancato i musicisti Mike Campese, Darren Ashford (Black Eyed Peas, Sean Paul, Will Smith, Joss Stone), Paul Gilbert (Mr.Big) e Dave Holmes (Brian May and Roger Taylor) nelle loro clinic o workshop in Italia.
Nel gennaio 2015 Pier lavora in studio con David Rhodes, Paolo Vinaccia e Roger Ludvigsen, per l’album “Fermi Paradox” in collaborazione con la NASA e il Jet Propulsion Laboratory (JPL).
Il suo primo album da solista “Re-Birth” è pubblicato il 24 febbraio 2017 da Irma Records e registrato al Dudemusic di Correggio con Martin Kent “Ace” (Skunk Anansie) alle chitarre, Giovanni Amighetti ai synth (anche produttore artistico del disco) e Michael Urbano (Sheryl Crow, Smash Mouth, Ligabue, Zucchero) alla batteria.
Dal luglio del 2017 e 2018 suona anche con le Custodie Cautelari, suonando con chitarristi del calibro di Andrea Fornili (Stadio), Steff Burns e Maurizio Solieri (Vasco Rossi), Giuseppe Scarpato (E. Bennato), Giacomo Castellano (Piero Pelù) e molti altri. Nel 2018 diventa endorser per il prestigioso marchio di amplificatori da basso GR Bass di Gianfranco Rizzi e della ditta Made in Italy Connetter&Arte, impegnata nella produzione dei migliori cavi audio attualmente sul mercato.