Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Ascolta l'album d'esordio de I Disconosciuti Figli Di

  • Scritto da Gli Osservatori Esterni
disconosciuti
disconosciuti - disconosciuti
I Disconosciuti Figli Di
, nuovo progetto che vede nelle sue fila il già cantante de iBerlino Mirko Di Francescantonio, sono un quartetto acustico che si muove tra folk, rock e cantautorato.

Un pop raffinato che richiama le ballate acustiche degli Afterhours così come le atmosfere notturne dei Bad Seeds di Nick Cave (e che abbiamo già ascoltato nel primo singolo “Come scivola la notte dalle dita”).

Canzoni in cui si alternano leggerezza (“Piove a Parigi”) e maturità (“Vecchio Frank”, brano di apertura del disco); fotografie di una città (citata la realmente esistente e bolognese Piazza della Pioggia nell’omonima canzone) e di stati d’animo di uomini consapevoli di un’epoca che sta cambiando e che a volte ci rende immobili (“Un marinaio che non sa nuotare” è un’allegra ballata che parla di depressione).

Un'epoca in cui si ha un urgente bisogno di tornare a sognare (“Il pane duro”, in cui all'ascoltatore viene detto: “Hai visto com’è il mondo? Da quando abbiamo smesso di sognare ha smesso di ruotare”).

Registrato da Alessandro Cosentino al Suonare Sergio Studio e masterizzato da Max Paparella al Groove Sound Design, l’album d’esordio della band bolognese si intitola “Frank, i sognatori e altre storie” ed esce ogg 24 aprile per CDBaby / Labiondarecords.

Lasciatevi incuriosire, e buon ascolto.