Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Philip Roth: ora mi godo la vita

  • Scritto da Giulia Zanfi

A Novembre Philip Roth aveva spiazzato il suo pubblico di fedeli lettori, annunciando il suo addio alla Letteratura: «Ho deciso che ho chiuso con la narrativa. Non voglio leggerla, non voglio scriverla, e non voglio nemmeno più parlarne». Senza alcun rimpianto, lo scrittore statunitense era stato piuttosto chiaro a riguardo, non lasciando intuire nessun cambio di posizione.

Ma a distanza di qualche mese, il quotidiano britannico The Guardian tenta un nuovo approccio e cerca di indagare sulla nuova vita di Roth.

Come se la starà passando l’autore di “Pastorale Americana” ? «Nuoto, seguo il baseball, guardo film, ascolto musica, mangio bene e trascorro il tempo insieme ai miei amici», ha risposto in una recente intervista.

Se immaginavate un Philip Roth triste e sconsolato, avete sbagliato di grosso. Lo scrittore è apparso in ottima forma. È il ritratto della salute: un pensionato che si gode a pieno la vita. «Non desidero più scrivere. Ho fatto quel che ho fatto e ora vado avanti».

Niente da fare, quindi.
Nessun ritorno alla scrittura. Nessun nuovo libro all’orizzonte. Accontentatevi di quelli da lui già scritti.