Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Ufomammut

Se pure Steve Von Till dei Neurosis ci ha messo gli occhi sopra, qualcosa vorrà dire.

Se il prossimo album uscirà per la Neurot Recordings etichetta della band di Oakland - che non prende propriamente cani e porci - qualcosa vorrà dire.

Se nei loro innumerevoli tour all'estero e in Italia hanno calcato i palchi insieme a mostri sacri come Down, Motorpsycho e Orange Goblin qualcosa vorrà dire. Gli Ufomammut sono una delle migliori band di Heavy psichedelia al mondo.

Non vengono dalla Bay Area ma dal piccolo Piemonte. Sono in tre - Urlo, Poia e Vita - e fanno un casino della madonna. Un'ipnosi tinta di Stoner e sludge metal, urla e sintetizzatori. L'esperienza del vederli dal vivo è qualcosa di non raccontabile, va oltre la semplice performance sonora, uno spettacolo multimediale in cui le visuals e i video non sovrastano il suono tellurico, ma lo rendono più vivo.

Da Tortona al Roadburn festival, dodici anni e sei dischi tutti da avere, le copertine dello studio Malleus (2/3 del gruppo ne fanno parte) sono qualcosa da guardare e toccare. Da Godlike Snake a Eve, passando per Supernatural (a metà con i Lento), un evoluzione graduale. Punto d'arrivo e il Jerusalem della band, un unico pezzo di 44: 44 minuti in cui i riff massicci si fanno ancor più dilatati e psichedelici.

Le registrazioni del nuovo disco sono terminate, il 2012 sarà l'anno degli Ufomammut. Infinita attesa.

 

Discografia consigliata:

Godlike Snake (2000) - Voto 6,5

Snailking (2004) - Voto 7.5

Lucifer song (2006) - Voto: 8

Supernatural (2007) - Voto : 7,5

Idolum (2008) - Voto: 8

Eve (2009) - Voto: 8,5