Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Joan As Police Woman @ Busseto (PR), 22 Maggio 2016

  • Scritto da Enrico Tallarini
joan_as_police_woman_busseto
Un inchino in abito dorato e via di corsa al banchetto del merchandising, per rispondere con sorrisi ed abbracci all'affetto di quel pubblico che, qualche istante prima, riempiva quel piccolo gioiello che è il Teatro Verdi di Busseto, in provincia di Parma.

Questa istantanea ha segnato l'epilogo del concerto della cantautrice americana Joan Wasser, in arte Joan As Police Woman, di scena stasera a Busseto in occasione delle Barezzi Night del Barezzi Festival, che dopo averci regalato i concerti di, tra gli altri, Notwist, Rufus Wainwright, Arto Lindsay e Calexico, continua a proporre serate di grande musica d'autore nei teatri e nei luoghi più prestigiosi di Parma e provincia.

Sono da poco passate le ventuno quando la bella Joan, stasera in versione solo, saluta la platea e si siede al pianoforte, mostrando subito un talento e una padronanza di palco e voce stupefacenti.

È con la splendida “The Ride” che si tocca uno dei momenti più alti dello show, mentre l'atmosfera si fa sempre più intima e il pubblico ascolta rapito in un silenzio surreale. Visibilmente emozionata dall'essere di scena nella “casa” di Giuseppe Verdi, Joan fa tutto da sola alternando chitarra, pianoforte e inserendo di rado qualche base elettronica pre-registrata, conquistando tutti e raccogliendo tonnellate di applausi.

In scaletta anche un paio di brani inediti che finiranno nel prossimo disco, oltre ad una oscura versione di “Flash”, una dedica al padre da poco scomparso e una struggente “We Don't Own It”, dedicata al compianto Elliott Smith, cantautore americano morto nel 2003.

Tocca a una potente “Christobel“, voce e chitarra, chiudere il secondo e ultimo bis, sotto l'ovazione di un Teatro Verdi che, anche se soddisfatto, sembra non volerne sapere di andare a dormire.

Un inchino in abito dorato e arrivederci Joan. Almeno fino alla prossima volta.