Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Libri consigliati del mese: marzo 2013

libri consigliati

In tempi di impersonali megastore, squallide librerie-supermaket e anonime librerie on-line, gli Osservatori Esterni cercano di farvi da consiglieri-librai, proponendovi mensilmente 5 libri, nuovi e non, che vi faranno emozionare, divertire, rilassare, approfondire e incuriosire.

Un modo per battere nuovi sentieri editoriali.

Libri da leggere assolutamente in caso di manifesta psoriasi causata da letture ripetutamente convenzionali.

Buona lettura!

 

_Ingegneria letteraria: Almanacco dei giorni migliori. Primavera – Fabio Rizzoli – Fernandel, 2011, 198 pagine

(Un lunario postmoderno per sopravvivere alla crisi e alle allergie di stagione. Ed è solo uno dei quattro volumi dell’almanacco dedicato alle stagioni. Da collezionare.)

_Immancabile: Post Office – Charles Bukoeski – Guanda, 2006, 160 pagine

(Sei capitoli, cinque donne per ogni capitolo eccetto l'ultimo, composto da sole notifiche delle Poste Americane, a riprendere l'incipit. Una sfilata di gentil sesso che apre e chiude a cerchio la parabola bukowskiana della vita: si nasce, si caca, si muore. E di tanto in tanto capita di incontrare qualche donna. Sei episodi al limite della realtà dentro un unico romanzo, in stile “on the road” ma senza macchina.)

_Classico da regalare: Piccole donne, M. Louisa Alcott – Mondadori, 2001, 368 pagine

(Divenuta un classico fin dal suo apparire, nel 1868, e portata diverse volte sullo schermo, la delicata vicenda di Meg, Jo, Beth e Amy, le quattro sorelle March, e dei loro genitori. Con la sua freschezza e la sua vivacità la rappresentazione "corale" di una piccola comunità femminile ha commosso e avvinto generazioni di lettori, trasmettendo un messaggio di perfetta armonia e libertà che con il passare dei decenni non ha perso nulla della sua spontaneità e del suo fascino.)

_Scrittura breve: Tredici racconti, John Cheever – Fandango Libri, 2011, 189 pagine

(Quest'opera raccoglie per la prima volta la feconda officina creativa di uno dei più apprezzati narratori della letteratura moderna e contemporanea. Tredici racconti pubblicati tra il 1931 e il 1949 su riviste di varia tiratura e pregio, da Left, un magazine anticapitalistico, fino ai patinati Collier's e Cosmopolitan. È un mondo desolante quello che emerge da queste pagine, un mondo ancora imprigionato nello stordimento della Grande Depressione.)

_Saggio, ma non troppo: Perdersi è meraviglioso. Interviste sul cinema, David Lynch – Minimum Fax, 2012, 433 pagine

(David Lynch (1946) è uno dei massimi cineasti statunitensi degli ultimi decenni, vincitore di due Palme d'Oro a Cannes, due Cesar e un Leone d'Oro alla carriera. Fra notazioni tecniche, aneddoti dal set, ricordi personali e vere e proprie dichiarazioni di poetica, queste pagine offrono un ritratto in presa diretta di uno dei registi più visionari della storia del cinema.)

 

Articoli correlati:

5 consigli letterari del mese: febbraio 2013