Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

LILIA: Il Pleut

Avete presente la creme brûlée? Si, quella crema dolcissima e buonissima, quella bruciacchiata in superficie… Beh ecco, se pensassi a Lilia come un dolce, lei sarebbe indubbiamente una creme brûlée. Sono praticamente uguali, entrambi dolcissimi, entrambi hanno un retrogusto bruciato e, infine, entrambi masticano il francese.

Sono stati quelli della Grammofono alla Nitro a scovarla, ventitreenne originaria della provincia di Pescara che, armata della sua sola chitarra, si lancia nel mercato discografico con “Il Pleut”, il suo album d’esordio. Cantautorato di certo il suo, ma solo come punto di partenza: Lilia fonde un’amabile “voce narrante” a sonorità che richiamano il folk e il soul, sfociando alle volte in un pop che si sarebbe potuto evitare solo con un bagaglio d’esperienza che la nostra artista sta ancora preparando.

Si esprime quasi sempre in francese lei, la morbidezza morfologica della lingua d’oltralpe aiuta molto a creare quell’atmosfera surreale che richiama spesso scenari alla “Favoloso Mondo di Amélie”. La prima traccia, “A Une Amie”, rende l’idea sicuramente meglio di mille parole, mentre la copertina dell’album ricorda vagamente lo stile di Tim Burton, chiamato in causa nella simpatica “Quel est mon destin?”, seguita a ruota da “Eu ne me dis rien” (se vi vengono in mente i 77 Bombay Street ascoltando questa canzone, non vi preoccupate, non siete gli unici).

Ecco, ora abbiamo tutte le chiavi di lettura per una corretta interpretazione del resto dell’album, che si chiude con “Parapluie”, indubbiamente la canzone più impegnata della nostra Lilia che, oltre ad avere una bella voce e a saper cantare, dimostra un'ottima capacità compositiva.

Dunque, tutto sommato, avevo ragione. Lilia è come una creme brûlée: dolce, dolcissima anzi, solo il significato delle sue parole chiariranno il perché di quella crosticina bruciacchiata in superficie.

Voto: 6,5

 

Info:

Grammofono Alla Nitro, 2012

Songwriter

 

Tracklist:

1. A Une Amie

2. La Vie

3. Quel Est Mon Destin?

4. Tu Ne Me Dis Rien

5. So Far

6. Giugno

7. Parapluie

8. Je Me Rappelle (bonus track)