Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

The Tree of Life (T. Malick)

the tree of life The tree of life è una bella cornice senza fotografia. Malick costruisce un film per mostrare la vita facendo un discorso contorto, autoreferenziale e in gran parte ovvio. La storia di genitori e figli incrociata a elementi naturali, sguardo sulla vita della Terra e divagazioni sul rapporto tra realtà, tempo e spazio. Impossibile non citare 2001: odissea nello spazio, ma lecito tuttavia sottolineare che questo genere di prova nel 2011 lascia abbastanza perplessi.

La sensazione guardando The tree of life è che vi sia una sorta di incapacità di offrire emozioni che non siano quelle veicolate dalla qualità delle immagini. All'immensa e impareggiabile offerta tecnica (montaggio, colonna sonora, fotografia e regia) corrisponde la totale sterilità a livello cerebrale. Si agisce solo sullo sguardo, non sulla bellezza della storia e sul suo sinuoso intreccio con le immagini. Una povertà a livello narrativo non compensata da un discorso profondo sulle cose della vita, ma un grosso quadro filmico sul mondo e sulla sua storia (dai dinosauri al rapporto su genitori e figli) che sembra troppo generico e ripetitivo, incapace di far riflettere fino in fondo, accompagnato da monologhi interiori pedanti e boriosi.

Il finale è poi l'emblema della supponenza con la quale tutto il film è stato costruito: un'onirica passeggiata su una spiaggia quasi paragonabile a quella de La dolce vita, ma senza la potenza umana che il film di Fellini sapeva regalare e che il personaggio di Mastroianni poneva magnificamente in primo piano. Lì era l'uomo e la natura che mostravano i pesi che regolano la vita; qui è il mare, la terra e il cielo che se ne stanno sullo schermo a compiacersi. Dopo la visione di The tree of life si ha quindi una sensazione di spaesamento. Una mancanza di coordinate che però non aiuta a ripensare a ciò che si ha attorno tramite un punto di vista nuovo, ma una magnificenza estetica fine a se stessa che non appaga né rimane nel profondo dello sguardo e dell'animo.

The tree of life è una lunga passeggiata nella storia del mondo con qualche attimo per guardare distratti uomini senza volto che sfrecciano veloci e dei quali non si scopre nulla, che in maniera anonima si perdono sullo sfondo. Una passeggiata rincuorante ma che lascia dietro di sé ricordi sbiaditi, una profonda sensazione di insoddisfazione e un bel po' di acido lattico sui bulbi oculari.

Voto: 6

Guarda il trailer

Info Film:

regia di di Terrence Malick India, Gran Bretagna 2011 Con Brad Pitt, Sean Penn, Jessica Chastain, Fiona Shaw, Joanna Going durata 138 min Drammatico