Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Gotico Americano: le opere di Grant Wood

Non sono mai stato in Iowa, ma la prima cosa che mi viene in mente quando penso al Midwest più profondo, è una terra popolata da personaggi grotteschi, campi sterminati di grano e un persistente alone di follia che sommerge tutto. Sarà colpa del cinema, dei Serial Killer ma soprattutto di “American Gothic”. Un dipinto capace di riassumere in un colpo solo tutto lo spirito e l'ottusità americana, un popolo fatto anche di contadini e persone incapaci di guardare oltre i propri confini.

In un periodo che va dagli anni '30 agli anni '40, Grant Wood ha ritratto con estrema dovizia dei particolari il mondo e gli individui che lo circondavano. Anamosa è un luogo dimenticato da dio, i suoi abitanti e contadini diventano il modello su cui Grant Wood plasma la sua produzione artistica. Intrise di ironia ed inquietudine, le sue opere vengono comunemente associate al cosidetto “Regionalismo americano”, forse la corrente pittorica più autentica del panorama artistico a stelle e strisce dei primi del '900. Ma la potenza espressiva dei ritratti e dei paesaggi va oltre la semplice testimonianza degli usi e costumi, diventa una sorta di fotografia simbolica di un popolo complesso e fortemente tradizionalista, ieri come oggi. Buona visione!

 

Articoli correlati:

- Pop Surrealismo: le opere di Colette Calascione

- Jackson Pollock: le opere

- Hieronymus Bosch: le opere