Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Macarons

Romantici e colorati sono l'emblema della femminilità. Sembrano piccoli gioielli zuccherosi. Ma preparatevi a tirare molti accidenti: i macarons sono l'incubo supremo di ogni chef. Se questa è la prima volta che vi cimentate con i dolcetti preferiti dalla Regina Maria Antonietta, il mio consiglio è di iniziare da questa ricetta base. Nel livello successivo potrete sbizzarrirvi con l'aggiunta di cioccolato, caramello e banana, lampone, limone.

 

Ingredienti per circa 25 macarons (ovvero 50 biscotti accoppiati a due a due)

- 220 gr zucchero a velo

- 120 gr farina di mandorle

- 90 gr albume

- 30 gr zucchero semolato

- un pizzico di sale

- 2-3 gocce di limone

Mescolate bene lo zucchero a velo e la farina di mandorle, preferibilmente in un robot da cucina. Se non l'avete, andate di mano che non si sbaglia mai. Nel 1800 mica avevano il robot da cucina. Setacciate il composto così ottenuto.

Montate a neve fermissima gli albumi con un pizzico di sale e 2-3 gocce di limone. Al termine abbassate al minimo la velocità delle fruste e aggiungere piano piano lo zucchero semolato. È a questo punto che dovrete aggiungere eventuali coloranti in polvere e/o aromi (la punta di un cucchiaino). Io li farei rosa e azzurri, per lei e per lui.

Incorporate il composto di mandorle e zucchero agli albumi montati in più mandate, avendo cura di amalgamare bene ad ogni aggiunta. Fate attenzione a mescolare delicatamente con l’aiuto di una spatola per dolci. Al termine l’impasto dovrà “fare il nastro”, cioè ricadere come un nastro piatto dalla spatola.

Versate ora il tutto in un sac-à-poche (se non l'avete, prendete un sacchetto di plastica per congelare gli alimenti e tagliate via un angolino e il sac-à-poche è fatto) e formate dei piccoli dischi su una teglia rivestita di carta da forno, a 3 cm di distanza uno dall’altro. Lasciate riposare a temperatura ambiente per almeno un’ora.

Infornate nel forno (ventilato) già caldo a 150°C per 13 minuti. Al momento di sfornarli trasferite subito i macarons, ancora attaccati alla carta da forno, su una superficie fredda in modo da creare lo shock termico che ne faciliterà il distacco. Lasciateli riposare ancora un’altra oretta.Staccateli con delicatezza ed esercitate una leggera pressione sulla parte inferiore di ognuno.

A questo punto non rimane che dare libero sfogo alla fantasia e pensare a come farcirli. Io, che sono da cioccolato sempre, consiglio di fondere a bagnomaria 150gr di cioccolato fondente con 65gr di latte con un po' di burro.

 

La cosa positiva di tutta questa fatica è che avrete consumato molte calorie e potrete permettervi di assaggiare un macaron in più.

 

I macarons di “Marie Antoniette (Sofia Coppola, 2006)