Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Street Marketing Animalista

  • Scritto da Michele Ciliberti

"Animal Equality" è un'organizzazione internazionale no-profit che nel marzo di quest'anno ha organizzato una manifestazione a Barcellona in occasione della giornata mondiale senza carne.

Il chiaro intento dell'evento è stato provocare le anime degli onnivori spagnoli con uno street marketing decisamente d'impatto, con l'obiettivo di sensibilizzarli alla filosofia animalista.

Il concept è facilmente intuibile: dietro il concetto di cibo si nasconde un essere vivente che diviene oggetto. Tale passaggio non appare al'uomo, passato dall'essere cacciatore delle proprie prede a mero consumatore che "bracca" una scatola in plastica con dentro una sostanza ben lontana dalla forma di animale”.

La noncuranza come riflesso della fine della percezione della morte.

Conseguenza logica è il mostrare – provocando – tale connessione tra animale e cibo, esibendo persone impacchettate in cellophane.

Il risultato è decisamente affascinante/rivoltante/intellettualmente-stimolante.

A parte le riflessioni sull'atto politico, come considerate l'azione di marketing?