Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Le personalità più affascinanti del 2013

  • Scritto da Marco

Chi sono le personalità più affascinanti del 2013?

Chi sono i personaggi che hanno monopolizzato il panorama culturale negli ultimi dodici e frenetici mesi? Chiedetelo a Flaworvire, la risposta vi sorprenderà. Buona lettura!

10- Steve McQueen
Previsto da queste parti per il prossimo 20 Febbraio 2014, “12 Years a Slave” è uno dei film più attesi del prossimo anno, e non è un caso, visto che il suo creatore è uno dei più affascinanti registi in circolazione. Steve McQueen ha deciso di affrontare a modo suo un tema complesso come il periodo storico dello schiavismo negli Stati Uniti d'America. Nei cinema americani ha collezionato incassi notevoli e un mare di elogi, staremo a vedere.

9- Jessica Lange
Classe 1949, questa biondona sulla sessantina appartiene al magico mondo del cinema degli anni '80 e '90, interpretando film come “Il Postino suona sempre due volte”, “Tootsie” o “Cape Fear – Il promontorio della Paura”. Negli ultimi tempi, come tanti altri attori della sua generazione, ha alternato clamorosi ripescaggi a numerose partecipazioni di secondo piano. Tutto questo fino all'arrivo di quel ciclone chiamato serie tv. Approdata alla terza stagione, “American Horror Story” ha riconfermato tra i suoi protagonisti indiscussi una freddissima e spietata Jessica Lange. Brividoni!

8- James McBride
Vincitore del National Book Award con “The Good Lord Bird”, James McBride ha deciso di ripercorrere le tragiche vicende dello schiavismo con un'opera letteraria capace di scuotere l'opinione pubblica americana. Il libro si pone l'obiettivo di tratteggiare la personalità di John Brown, leggendario abolizionista della schiavitù vissuto nella prima metà dell'800.

7- Haim
Este, Danielle e Alana hanno scalato le classifiche di vendita con la loro scoppiettante miscela di R&B e sonorità anni '80, il tutto con un pizzico di dinamismo squisitamente Rock'n'Roll. Sull'aspetto fisico non si discute, per il resto vedete voi.

6- Donna Tartt
“The Goldfinch” è uno dei libri dell'anno. Un vero e proprio opus magnum di 800 pagine capace di scuotere il lettore grazie ad un racconto in prima persona sul mondo dell'arte, ma soprattutto sull'alienazione e il disagio del mondo moderno. Con un'opera di questo tipo, Donna Tartt è diventata una delle scrittrici più significative di questo 2013.

5-David Bowie
Non ci sono dubbi, il 2013 è l'anno della risurrezione di David Bowie. Un album fenomenale, senza dimenticare una serie di clip che definire straordinari è dire poco. Cosa volete di più?

4- Lorde
Solo 16 anni e un successo stratosferico. Dalla Nuova Zelanda ai vertici di tutte le classifiche di vendita. “Pure Heroine” è un piccolo capolavoro di Pop adulto, per nulla banale e zuccheroso, ma allo stesso tempo sorprendentemente assimilabile.

3- Laverne Cox
“Orange is the New Black” è indubbiamente una delle serie tv dell'anno. Un piccolo gioiellino di intelligenza e umorismo. Se anche voi siete dei fan del capolavoro di Jenji Kohan non potrete dimenticare il personaggio di Sophia Burset, un transessuale dalla straordinaria profondità caratteriale. Detto questo, Laverne Cox ha il merito di aver aperto il mondo del cinema e della tv ad una (speriamo) nutrita schiera di attori transessuali. Oltre gli stereotipi.

2- Kathleen Hanna 
La regina delle Riot Grrrl ha deciso di tornare a ruggire. Non solo uno splendido documentario sulla sua carriera musicale (“The Punk Singer”), ma anche una nuova band ("Julie's Ruin") e un nuovo disco (“Run Fast”). Ne avevamo un gran bisogno!

1- Vince Gilligan 
Senza ombra di dubbio il re indiscusso della stagione televisiva 2013. Un maestro della scrittura capace di creare un vero e proprio meccanismo narrativo calibrato alla perfezione. Vi dice niente “Breaking Bad”?