Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

An Education (L. Scherfig)

  • Scritto da Michele Ciliberti

an education locandina

an education locandina
Un furbo gentleman seduce un’ingenua ragazzina, prototipo dell'adolescente insicura e bisognosa d'amore. La storia di Jenny (Carey Mulligan) è un modello narrativo che dura nel tempo perché rappresenta al meglio quel mondo adulto che brama, ama e possiede l’illibata gioventù.

Jenny è una brava scolaretta e una ragazza modello. Ma all’improvviso arriva David (Peter Sarsgaard), un fascinoso e simpatico trentenne, che sconvolgerà la sua vita. David paga i conti del ristorante, le compra libri e vinili jazz, sigarette d’importazione e viaggi a Parigi. Lei lascia quindi gli studi e pensa solo all’amore e al divertimento, mandando a quel paese direttrice, insegnanti e spasimanti brufolosi. E voilà, una generazione fotografata. Le pulsioni adolescenziali si incontrano con le deviazioni del mondo adulto. Cinema applicato agli interrogativi adolescenziali, altro che Moccia!

La giusta via d’analisi, però, viene percorsa dal film con troppa vaghezza. È piacevole guardare la vicenda, i protagonisti sono molto bravi (Alfred Molina è un Mattatore) e i momenti poetici sono efficaci, come tutte le sequenze nelle quali la ragazzina si immerge nella cultura, nelle carezze e nel buon vino.

A livello narrativo, però, va considerata la poca originalità con la quale si affronta un classico. Il finale, ad esempio, è già noto guardando la locandina e le storie degli altri personaggi sono solo funzionali alla protagonista. Oltre Jenny nulla è trattato, non vi sono approfondimenti su altre storie e i personaggi sembrano non avere vite al di fuori di quella di Jenny. Nulla sulla figura di David, sul suo lavoro e sulla sua vita prima che lei arrivasse.

Interessante e meticoloso, invece, è l’approccio alle diverse caratterizzazioni. David non è mai rappresentato come un orco, ma il suo personaggio è tratteggiato sempre in maniera ambivalente. A momenti sembra l’essere perfetto per rispondere alle insicurezze di un’adolescente insoddisfatta e successivamente solo un bruto che truffa le vecchiette. Stesso per i genitori, gabbati da un farabutto ma quasi preparati alle brutture che riservano gli uomini. La regista Lone Scherfig riesce a evitare scontate rappresentazioni che avrebbero mortificato la storia.

Nick Hornby, invece, cura la sceneggiatura con troppa superficialità, riflessa su una storia valida nella forma ma incerta nei contenuti. Cito Orasputin dicendo che tra due mesi “An Education” non potrà che finire in un grigio dimenticatoio.

Voto: 6

Info Film:

Gran Bretagna 2009 con Peter Sarsgaard, Carey Mulligan, Alfred Molina, Dominic Cooper, Rosamund Pike Durata: 100 min Drammatico