Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Cape Fear (M. Scorsese)

cape fear locandina

cape fear locandina
Max Cady (Robert De Niro) è uomo esaltato, violento, ossessionato dal sesso ed estremamente intelligente. Con queste qualità avrebbe potuto fare l’alto prelato invece decide di seguire la via della vendetta, dolce musa che dà senso alla vita.

La sua vittima è Sam Bowden (Nick Nolte), un avvocato che non ha rispettato la deontologia professionale spedendolo per quattordici anni in carcere per un episodio di violenza carnale. Max decide così di sfogare sulla famiglia di Sam tutte le sue frustrazioni, portando all’estremo le loro paure, toccando con l’astuzia i loro sentimenti più intimi e infine cercando di disonorare e stuprare fino alla morte marito, moglie e figlia sedicenne.

Martin Scorsese mostra con assoluta perfezione il timore che le persone hanno per la scheggia impazzita, per l’uomo che non può essere più gestito dalle leggi umane (avvocati, investigatori e poliziotti sono incapaci nell’affrontare Max), dagli spazi umani (Max arriva a seguire la famiglia legato sotto l’auto) e da qualsivoglia tipo di etica (Max crede di essere la mano di Dio, come pensa ogni buon invasato).

Il protagonista si erge a creatura bestiale ibridata con sagacia intellettuale, astuzia psicologica e brutalità sociologica. La potenza recitativa di De Niro regala alla storia del cinema un personaggio indimenticabile, a dimostrazione le molte citazioni e ispirazioni che vi sono state negli anni (come non ricordare il Telespalla Bob de “I Simpson”). Ogni spazio e tempo è esplorato e subito brutalizzato. Questo è possibile in primis con la violenza, ma anche attraverso il raggiro dello spettatore e una regia instabile e contorta nei suoi zoom frenetici. Il terrore arriva nei luoghi pubblici e nei tribunali, nel carcere e nella scuola, nelle case e sulla barca dove si rifugia la famiglia. Max è il supereroe del male, l’unica sua motivazione è la vendetta e quindi non può essere fermato fin quando essa non sarà placata. Purtroppo proprio questa onnipresenza di Max a volte va a discapito degli altri personaggi, sempre in secondo piano, sempre e solo vincolati alle azioni e alle necessità del protagonista.

"Cape Fear" è un ottimo thriller, con finale conciliatorio (anche a costo di qualche scorciatoia narrativa), personaggi della quotidianità (il personaggio di Nolte rappresenta l’uomo medio per eccellenza) e rappresentazione perfette delle paure collettive. Un classico di genere che ha saputo reinventare tecnica e immaginario del thriller e ha segnato un nuovo modo di comunicare inquietudine e paura.

Voto: 7,5

Info Film:

 

USA 2001 regia di Martin Scorsese con Robert De Niro, Nick Nolte, Jessica Lange, Juliette Lewis, Joe Don Baker Durata: 128 min Thriller