Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Beetlejuice (T. Burton)

beetlejuice locandinaBeetlejuice è il punto d'inizio del fenomeno Burton. Creativo, noir, caustico e dissacrante, questo film rispecchia il mood stilistico che caratterizzerà tutta la filmografia del regista statunitense. A differenza di Pee Wee's Big adventure qui la sua l'anima nera emerge con prepotenza, ponendosi come fulcro narrativo di tutta la pellicola.

Beetlejuice nasce su un'idea semplice ma con uno svolgimento eccezionale. Due coniugi muoiono e infestano “involontariamente” la loro casa, una famiglia si trasferisce in essa e gli spettri così assumono un alcolizzato e ninfomane assistente per terrorizzare i coinquilini, dando inizio a una bizzarra e spassosissima lotta di vicinato.

Questa vicenda notissima nel cinema dell'orrore diventa un insieme di situazioni bizzarre e indimenticabili, di una visionarietà che diventa pura estasi visiva, raggiungendo la totale irrazionalità e contemporaneamente una macabra e spassosissima ilarità.

Nel viaggio tra vita e morte la novità di Beetlejuice è il modo leggero e scanzonato col quale emerge il rapporto tra vita e morte, frustrazione e affetti, realtà e fantasia. Tre temi ricorrenti che qui vengono affrontati in modo tutto nuovo per il cinema di fine anni '80. Effetti speciali sensazionali, un nuovo modo di ibridare horror e commedia e sopratutto la considerazione della paura come qualcosa di affascinante, imprevedibile, poetico. Musica e citazionismo, situazioni surreali e immaginario pop entrano in un genere fino ad allora quasi intoccabile, diventando monito di quello che avverrà con Batman, Edward mani di forbice e Mars Attacks!.

Unico limite del film restano le non memorabili prestazioni di tutti quanti i protagonisti (a parte l'irresistibile Michael Keaton), che sembrano muoversi inadeguati e impacciati nei labirinti filmo-psichici dell'imprevedibile Tim. Insomma, non era ancora il tempo di Johnny Depp e Helena Bonham Carter, ma vi erano già i presupposti per il godimento di vista, sorriso e cuore.

Voto: 7,5

Info Film:

 

regia di Tim Burton USA 1988 Con Alec Baldwin, Geena Davis, Michael Keaton, Winona Ryder Titolo originale Beetlejuice durata 92 min Fantastico