Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Sleepers (Barry Levinson)

sleepers locandina

Penitenziari minorile, ragazzi impauriti, guardie masochiste e poi vendetta, vendetta, dolce vendetta. Cosa pensate sia l’esistenza se non l’assaporare la giusta dose di rivalsa, scagliarsi contro i ricordi per frantumarli sotto i denti e sentirne lentamente il gusto, l’essenza, il sapore aspro che dà senso a ciò che è ingiustamente accaduto?

La storia di Sleepers racconta di quattro ragazzi che vengono violati durante gli anni giovanili, a causa di una permanenza in un carcere minorile dove si scoprono di colpo uomini, nel peggiore dei modi. Seconda parte del film è il loro ritrovarsi da grandi, imprigionati in quel passato mesto, e proprio per questo decisi a coalizzarsi e sacrificare la lealtà (e quella delle persone a loro care), sull’altare della vendetta.

La spaccatura tra prima e seconda parte è lampante. Le terribili avventure dei ragazzi nel primo blocco del film sono narrate con una crudezza affliggente, facendo trasparire quanto possa essere dura sentirsi imponenti in un sistema dove nulla si può fare, tranne che aspettare e alienarsi per scordare. Fuori la famiglia (altro che valore, qui diventa follia), fuori la religione (redenzione quasi abitudinaria), al bando la società (vera radice del male). Il quadro è straziante, i risultati delle violenze ti penetrano lo sguardo e ti fanno esplodere il cervello.

La narrazione dei fatti giovanili è però vivacissima perché intervallata da ciò che accade nel futuro, con i ragazzi oramai cresciuti che si ritrovano in tribunale, architettando una vendetta forse narrata in modo un po’ troppo frettoloso, specie nel racconto di ciò che essi sono diventati, in che modo sono stati segnati dagli avvenimenti accaduti, nelle diverse declinazioni con le quali vogliono riversare il rancore verso i propri carnefici. Tutto si risolve nell'organizzazione della vendetta e di come essa si declina, poco è lasciato al punto di vista più umano, quello che dovrebbe mostrare in che modo la violenza segna le persone, nei meccanismi che vengono interrotti per diventa fantasmi di quello che si sarebe potuto diventare.

Sleepers è un film su quell’amicizia che diviene legame per superare le ganasce esistenziali che relegano negli incubi del passato; un sentimento che diventa fondamentale per “tenersi” i segreti, per far sì che essi non diventino spettri troppo ingombranti che costringono a diventare bestie. Il finale, palpitante ma tragico epilogo, racchiude essenza e forma di questo pensiero, e non può che lasciare lo spettatore in silenzio, triste e lievemente speranzoso per le sorti di questo ingiusto e pazzo mondo.

Voto: 7

Info Film:

regia di Barry Levinson

USA 1996 Con Kevin Bacon, Brad Pitt, Vittorio Gassman, Dustin Hoffman, Robert De Niro

durata 147 min Drammatico