Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Le ho mai raccontato del vento del Nord (Daniel Glattauer)

daniel glattauer Ma chi l’ha detto che il romanzo da leggere sotto l’ombrellone deve essere necessariamente un giallo o un polpettone rosa di quelli precotti o ormai insapore? Basta con i cliché e basta con gli stessi titoli! “Le ho mai raccontato del vento del nord” è una valida alternativa alla “letteratura da spiaggia”: un libro leggero, una storia intrigante e una scrittura scorrevole che non mancherà di coinvolgervi nella relazione epistolare tra Leo e Emmi.

Tutto parte da una e-mail casuale inviata ad un indirizzo sbagliato ed ecco che due perfetti sconosciuti diventano improvvisamente due inseparabili corrispondenti. Lo schermo del pc si trasforma in un’immancabile appuntamento giornaliero al quale è sempre più difficile rinunciare. Emmi Rothner e Leo Leiker intraprendono così una conoscenza virtuale che innesca quasi automaticamente un desiderio di conoscenza reale, perché dietro una tastiera c’è (quasi) sempre un cuore pulsante.

In tempi come questi, dove la tecnologia è ormai parte integrante della nostra quotidianità, l’amore nato via chat appare quasi una banalità, un espediente troppo facile per costruirci sopra la trama di un libro. Eppure, questa volta, Daniel Glattauer ci riesce. Leo e Emmi sono due personaggi a cui si vuole bene praticamente sin da subito. La loro complicità e il loro modo di scherzare così ironico e così sincero non fa che alimentare le speranze del lettore nel vederli finalmente seduti ad un tavolo insieme a bere almeno un caffè. Si fa il tifo per loro come ad una partita di calcio.

Arriverete all’ultima pagina con la curiosità di sapere come va a finire, ma vi ritroverete senza una risposta. Perché il capitolo Leo - Emmi non si conclude qui. Dopo un attimo di sconforto, ringrazierete. Perché leggere le e-mail di questi due amici di penna virtuale è troppo divertente. Preparate il portafoglio perché il seguito del romanzo vi aspetta già in libreria!

“Scrivere è come baciare, solo senza labbra”

Voto: 7

 

Info libro:

Scritto da Daniel Glattauer, Edito da Feltrinelli, 2010, 192 pagine