Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

E Disse (E. De Luca)

e disse de lucaI libri di Erri De Luca sono libri da borsetta, quindi non sperate di arredarci uno scaffale Ikea. Eppure, non si ha mai il senso che manchi qualcosa. Sono libri che bastano “a” e “in” se stessi, dove ogni parola è misurata, lapidaria. Ogni frase viene pulita da ogni eccesso, da qualsiasi traccia di manierismo o di autocompiacimento alla “guarda lettore come so scrivere bene”. È molto più difficile togliere che aggiungere. Erri De Luca non aggiunge altro a ciò che è necessario dire. Questa per me è onestà intellettuale, oltre che sinonimo di umiltà.

In un libro che se fosse carta igienica ci sarebbe da piangere, sono concentrati almeno altri quattro libri. Primo: un manuale di filosofia. Io, di filosofia, non ho mai capito niente. Eppure, come la spiega Erri De Luca, io la capisco. Se dovessi riscrivere tutte le frasi che ho sottolineato di questo libro, credo che potrei tirarci fuori un secondo libro. Di aforismi filosofici.

Secondo: un testo sacro. Un libro che parla del viaggio di Mosè sul Monte Sinai. Un uomo che sale sempre verso la cima delle cose, per misurare il confine tra il finito e l’infinito. Che si spinge oltre i confini, oltre le terre, per raggiungere un posto in cui niente possiede limiti.

Terzo: un inno alla natura umana. L’uomo cerca risposte alle domande che si pone e se non le trova se le va a cercare. L’uomo riscatta se stesso, con la dignità della parola, dall’oppressione della tirannia. Quarto: un manifesto anarchico. La rivalsa di un popolo di schiavi in cammino, alla ricerca della libertà. Un popolo con una coscienza collettiva in cui ognuno risponde per l’altro e non per se stesso, in cui ognuno è libero di essere ciò che è senza nuocere ad altri. Religione che si fa uomo e non uomo che si fa religione. Tutto questo concentrato in 96 pagine. Quando la grandezza di un libro non si misura dalla sua lunghezza.

VOTO: 7,5

P.S.: sono passata in un Autogrill dove “E Disse” era esposto tra le novità. Trovo fantastico il fatto che uno dei libri forse più anti-consumistici degli ultimi tempi sia in uno dei templi del nuovo consumismo di viaggio, tra “Cotto e mangiato” e “Le ricette di casa Clerici”. Immagino già la scena di chi, convinto di comprare il best seller del momento, si ritrovi a dover fare i conti con un libro che fa pensare. C’è ancora speranza se possiamo comprare un libro che fa pensare in Autogrill.

P.P.S: non comprate mai un libro in Autogrill. Andate in libreria. Finché ce n’è.

Info Libro:

 

scritto da Erri De Luca edito da Feltrinelli editore (I narratori), 2011 96 pagine