Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Brevi Interviste con Uomini Schifosi (D. F. Wallace)

  • Scritto da Anìdride

brevi interviste con uomini schifosi

brevi interviste con uomini schifosi
Per David Foster Wallace gli uomini sono di due tipologie, il Morto di Fame ("il tipo che monta e se la fa e appena è venuto smonta e attacca a russare”) e il Grande Amatore (che "crede di sapere accontentare una signora solo perché conosce la suzione clitoride e lo shi-atsu"). Entrambi rientrano nella categoria “Grandi Stronzi” (" Il porco segna una tacca per ognuna che si mette sotto, il Grande Amatore segna una tacca per ogni volta che una viene. Ma tutti e due non fanno che segnare tacche"). Uomini misogini, pervertiti, dissociati, sporchi, abbandonati. La solitudine rende l'uomo preda dei suoi istinti più miseri. In una parola, merde. Perché gli uomini sono delle merde, si chiede Wallace. Perché le donne glielo concedono, prima in qualità di madri poi come mogli. Donne depresse, facilone, ingenue, manipolatrici, avide, doppiamente vittime e carnefici. In una parola, deboli. David Foster Wallace apre la discarica delle pulsioni umane e indaga, con cupa ironia, una galleria di mostri del quotidiano, in una serie di racconti dall'atmosfera putrefatta. Violenta. Uomini schifosi, uomini troppo umani, che viene difficile detestare.

Brevi Interviste è un capolavoro che “fa venire freddo” nella sua spietatezza, un'indagine quasi sociologica su un'umanità incapace di donare. Per la scrittrice Zadie Smith, è proprio il concetto di dono a riassumere questi racconti e il fine della scrittura stessa di Wallace, che si dona al proprio lettore incondizionatamente. Morto suicida all'età di 46 anni, David Foster Wallace è tra gli scrittori americani di riferimento della nuova letteratura americana Avantpop. “Succedono cose davvero terribili. L'esistenza e la vita spezzano continuamente le persone in tutti i cazzo di modi possibili e immaginabili”, suona quasi come un testamento questa frase di Brevi Interviste. Della serie, quello che non ti fortifica ti uccide.

Voto: 9

Info Libro:

Edito da Einaudi, 2010

294 pagine