Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Intervista a: Virginia Mori

Virginia Mori è una talentuosa disegnatrice romagnola che ha fatto della sua passione un mestiere. La speranza di chi è riuscito anche in tempo di crisi. I suoi disegni, rigorosamente in bianco e nero, appartengono ad un mondo parallelo fatto di bambine con la frangetta e conigli dalle lunghe orecchie. Sogno o realtà?

Verità o allucinazione?

A ciascuno la propria risposta.

Virginia Mori attualmente vive e lavora a Pesaro. Nel 2008 ha vinto il premio “SRG SSR idee suisse” ad Annecy Call for project 2008 che le ha permesso di realizzare il corto di animazione “Il gioco del silenzio”, premiato e selezionato in diversi festival internazionali e il premio “Abbaye de Fontevraud” che le ha dato la possibilità di lavorare al suo prossimo film nella residenza dell’omonimo centro culturale francese nell’ottobre 2011.

http://virginiamori.tumblr.com/

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 1.

 

1. Quanto c’è di autobiografico nei tuoi personaggi

Tutto e niente, ogni disegno ha un riferimento metaforico preciso a qualcosa, a volte è autobiografico, a volte no..

 

2. Un bianco e nero predominante. Mai pensato ai colori?

Per ora il bianco e il nero mi bastano.

 

3. Il più bel complimento che hai ricevuto sui tuoi disegni e la peggiore critica che ti hanno rivolto

Non saprei... mi dicono spesso che i miei disegni fanno pensare a Tim Burton alcuni lo intendono un complimento, altri lo usano come critica, io lo accetto in tutti i due casi.

 

4. Filosofia di vita

Nessuna filosofia

 

5. Quando hai capito che non potevi fare a meno di disegnare

Quando ho provato a fare altri lavori che non mi lasciavano il tempo di disegnare, non sopportavo ne' i lavori , ne' stare senza disegnare...

 

6. Ti hanno definita grottesca e a tratti gotica: ti riconosci in questa definizione?

In grottesca mi ci riconosco, gotica forse e' un pochino esagerato.

 

7. Da piccola, che cosa volevi fare da grande?

Assolutamente niente, non c ho pensato fino alla 3° superiore

 

8. Una cosa stupida che non riesci a smettere di fare

Disegnare

 

9. Il tuo rapporto con le nuove tecnologie

Dipende, con internet abbastanza buono, di sicuro senza la rete questa passione non sarebbe potuta diventare un lavoro.. ma bruttissimo per quanto riguarda il lato tecnico di hardware e software del computer o di altre cianfrusaglie

 

10. Esiste un momento ideale per disegnare? Se sì, quale.

Dipende dai momenti.. a volte disegno di giorno a volte di notte, ma la condizione fondamentale è sempre e comunque la solitudine...

 

11. La cosa a cui tieni di più

Domanda difficile

 

12. Persone ispiratrici

Tante, e anche queste dipendono dai momenti...

 

13. Quali sono le principali differenze di approccio tra un disegno e un cortometraggio di animazione

Per quanto riguarda me, un disegno lo realizzo in un tempo che va da un'ora a tre giorni, un cortometraggio in un tempo che va da sei mesi a un anno... dunque penso che siano abbastanza diversi come approccio fisico e impegno mentale, nel disegno devi fermare un movimento, in un'animazione lo devi creare, nel disegno devi concentrare tutta l'attenzione su quel singolo movimento che andrai a descrivere e l'attenzione dello spettatore dovrà essere tenuta viva da quel singolo momento, mentre nell' animazione hai modo di spostare questa attenzione su più cose e aspetti, per non parlare poi del rapporto che puoi creare inserendo la musica, e' molto più complessa...

 

14. Giorno o notte?

Giorno e notte

 

15. Come ti immagini fra 30 anni

Gattara

 

16. Le tue passioni

Dipende dai periodi, in generale oltre al disegno le cose che catturano il mio interesse sono la musica, il cinema d'animazione, gli oggetti vecchi, il nero, il bianco, il letto, la pasta col radicchio!

 

17. Il libro che ti ha cambiato la vita

In questo periodo della mia vita non leggo, sono un'ignorante e pigra da questo punto di vista, ma in compenso osservo e ascolto molto...

 

18. La volta che hai riso di più

Ah non saprei.. in passato ce ne sono state parecchie di risate, ultimamente ho riso molto guardando un video di Ronn Moss nei panni di cantante.

 

19. Musica, quando l’ascolti?

Non passa giorno in cui non ascolto musica (possibilmente non di Ronn Moss!)

 

20. Hai il potere assoluto per un giorno: che cosa faresti?

Pulisco casa!

 

Articoli correlati:

_ Virginia Mori: photogallery