Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Ryuichi Sakamoto, Alva Noto e il progetto Humani

Lunedì 24 Settembre, al Teatro Marrucino di Chieti, andrà in scena uno spettacolo più unico che raro: Ryuichi Sakamoto e Alva Noto assieme sullo stesso palco, per una delle 5 date italiane dell'attesissimo tour europeo.

Il concerto è già sold out, ma gli organizzatori stanno preparando una sorpresa per chi è rimasto sprovvisto di biglietto.

Per saperne di più, abbiamo scambiato quattro chiacchiere con Arturo Capone, responsabile del progetto culturale Humani nonché principale artefice dell'attesissimo evento chietino.

Mettetevi comodi, e buona lettura!

 

1. Progetto Humani: linee guida e obiettivi fondamentali.

Humani è un progetto culturale dedicato alla diffusione e alla valorizzazione dell'innovazione artistica, e in particolar modo a quella musicale, con la prerogativa di coinvolgere gli artisti che hanno più di tutti caratterizzato la musica dei nostri giorni, all'interno dei luoghi più suggestivi d'Abruzzo, Parchi Archeologici, Castelli Medievali, Musei e Teatri. Siamo stati i primi a proporre musica elettronica in posti come il Castello Aragonese a Ortona, l'Aurum a Pescara, all'interno della Settimana Mozartiana nel centro storico di Chieti, luoghi della memoria dall'altissimo profilo culturale, per rompere gli schemi e dare un sincero segnale di postmodernismo, l'Humanesimo 2.0.

 

2. Musica, arte e cultura nell'era della fruizione digitale: commistione possibile o, ripensandoci, meglio 20 anni fa?

Internet sta decretando la morte dell'album in termini commerciali. Basta bypassare quel vincolo "morale" che ti suggerisce di non scaricare musica illegalmente per avere immediatamente a portata di mano tutta la musica che vuoi. Il risultato è che i dischi vendono meno. Non credo che sia un fenomeno reversibile, le leggi in proposito si sono dimostrate sempre inefficaci. Inoltre il mercato discografico non ha tenuto il tempo dell'innovazione tecnologica, non ha saputo interpretare tempestivamente quello che stava già accadendo. L'altra faccia della medaglia è che Internet permette agli artisti di avere un'esposizione globale. Con i social per esempio puoi comunicare il tuo progetto artistico al mondo intero, cosa prima impensabile o comunque molto più difficile da ottenere senza un supporto discografico molto forte. Internet ha anche legittimato molte nicchie musicali, su scala internazionale, permettendo l'evoluzione di un network di artisti, produttori, organizzatori di serate ed eventi ad una velocità impressionante.

 

3. Alva Noto e Ryuichi Sakamoto nella splendida cornice del Teatro Marrucino di Chieti: sogno che si avvera e concerto già sold out. Ve l' aspettavate un'accoglienza di questo tipo?

Ad essere sincero sì, ma quello che ci inorgoglisce di più, sono la marea di giovani affamati di cultura che parteciperanno al concerto e poi…il Teatro Marrucino che si apre per la prima volta nella sua storia ad un concerto di musica elettronica...

 

4. Qualche piccola anticipazione sui vostri prossimi eventi.

Stiamo lavorando alla realizzazione di un progetto nel progetto, continuando a voler valorizzare le locations storiche e sottoutilizzate. A breve vi diremo tutto, abbiamo tanti nomi da proporre. Il prossimo? Stiamo pensando seriamente di far provare gli arrosticini a Karl Bartos dei Kraftwerk.