Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Le Etichette che hanno fatto la storia: 4AD

E' proprio il caso di dirlo: un nome, un programma.

Se 4AD è la contrazione di forward, l'attitudine al futuro è il vero e proprio manifesto programmatico dell'etichetta londinese. Nata nel 1979, si tratta senza ombra di dubbio di uno dei laboratori musicali più prolifici e innovativi della scena indipendente degli ultimi 30 anni.

Ivo Watts-Russell e Peter Kent hanno prodotto tanti di quei capolavori da far girare la testa. Inutile parlare di Cocteau Twins, This Mortal Coil, Dead Can Dance, Pixies, The Birthday Party e Lisa Germano. Senza dimenticare il supporto nei confronti di alcuni tra gli artisti più importanti dell'odierno panorama discografico: nomi del calibro di Tv on the Radio, Ariel Pink, Tune-Yards, Twin Shadow e tanto altro.

Di seguito dieci dischi consigliati per assaggiare (o approfondire) una storia fatta di pagine indimenticabili. Ieri, oggi e speriamo anche domani.

1. ”It'ill End in Tears” - This Mortal Coil (1984)

2. ”Spleen and Ideal” - Dead Can Dance (1985)

3. ”Treasure” - Cocteau Twins (1984)

4. ”Geek the Girl” - Lisa Germano (1994)

5. ”Doolittle” - Pixies (1989)

6. ”Prayers on Fire” - The Birthday Party (1981)

7. ”Last Splash” - The Breeders (1993)

8. ”Down Colourful Hill” - Red House Painters (1992)

9. “Return to Cookie Mountains” - TV on the Radio (2006)

10. ”Before Today” - Ariel Pink's Haunted Graffiti (2010)