Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

I frontman più pericolosi di sempre

  • Scritto da Marco

Si sa, suonare dal vivo scatena da sempre una vagonata di emozioni diverse, spesso contrastanti e a volte decisamente uniche e irripetibili. In molti casi, il mare di distorsioni e l'atmosfera decisamente caotica che da sempre contraddistinguono il magico universo del Rock scatena l'irruenza e la voglia di rischiare la vita propria e altrui del frontman di turno.

La violenza e il contatto fisico diventano la pagina bianca entro cui disegnare la propria voglia di performance artistica. Certo, non sempre è il caso di scomodare l'olimpo dell'arte, in molte situazioni entrano in gioco la mania di protagonismo o una certa dose di sostanze stupefacenti, senza dimenticare una predisposizione mentale al superamento dei propri limiti personali.

Comunque la pensiate, quelli che vi presentiamo sono i frontman più pericolosi di sempre, capaci di trasformare un semplice concerto in un esperienza fisica e mentale decisamente impossibile a descrivere a parole. Inutile che girate la testa, la storia della musica passa anche dalle risse, dai tagli e dagli sguardi allucinati di un G.G Allin qualsiasi.

Buon approfondimento!

G.G Allin (1956-1993) - ANTìSEEN, Murder Junkies

Iggy Pop (1947-?)

Henry Rollins (1961-?)

Darby Crash (1958-1980)

Per "Pelle" Yngve Ohlin aka Dead (1969-1991) - Mayhem

Cole Alexander (1982-?) - The Black Lips

Stiv Bators (1949-1990) - The Dead Boys

Gibby Haines (1957-?) - Butthole Surfers

Mike IX Williams (1968-?) - Eyehategod

Genesis P-Orridge (1950-?) - Throbbling Gristle, Psychic Tv

BONUS TRACK: