Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

25 album seminali del 1994 secondo NME

  • Scritto da Orazio Martino
grace Il magazine musicale britannico New Musical Express rende omaggio al 1994 con una lista di 25 album seminali pubblicati durante quegli indimenticabili 12 mesi.

La maggior parte di essi hanno avuto un impatto immediato sulle masse, altri sono emersi pian piano, altri ancora sono hanno avuto un'impennata con la scomparsa dei loro protagonisti (vedi il caso "Grace", osannato dalla critica ma mai campione di vendite). C'è il rap, il rock, l'elettronica e i grandi capolavori del brit pop. Mancano i Low di "I Could live in a Hope" ma quello è un altro discoso.

25 album che a distanza di due decenni mantengono intatta la propria carica generazionale. Li celebriamo con un'imperdibile playlist pubblicata sul nostro canale Spotify.

Buona spulciata, e buon viaggio nel tempo!


25 Seminal Albums From 1994

- Beastie Boys: Ill Communication

- The Prodigy: Music For The Jilted Generation

- Blur: Parklife

- Oasis: Definitely Maybe

- Massive Attack: Protection

- Portishead: Dummy

- Pavement: Crooked Rain, Crooked Rain

- Beck: Mellow gold

- Nirvana: Unplugged In New York

- Gang Starr: Hard To Earn

- Suede: Dog Man Star

- St Etienne: Tiger Bay

- Dodgy: Homegrown

- Shampoo: We Are Shampoo

- Huggy Bear: Weaponry Listens To Love

- Nas: Illmatic

- Jeff Buckley: Grace

- Echobelly: Everybody's Got One

- Green Day: Dookie

- Nine Inch Nails: The Downward Spiral

- Nick Cave and the Bad Seeds: Let Love In

- Johnny Cash: American Recordings

- Manic Street Preachers: The Holy Bible

- Morrissey: Vauxhall and I

- Hole: Live through this